Notizie Sulle Scommesse Sportive

Il campionato di calcio di serie A 2017/2018

Il campionato di calcio di serie A 2017/2018 ha visto trionfare ancora una volta la Juventus, che ha vinto il suo 7° scudetto consecutivo. La squadra allenata da Massimiliano Allegri ha chiuso la stagione 95 punti al suo attivo, precedendo in classifica il Napoli di Maurizio Sarri, la Roma e l’Inter.
Il campionato è stato molto avvincente fino alle ultime giornate non solo per l’avvincente lotta al titolo di campione d’Italia, ma anche per le qualificazioni alle varie competizioni europee e per la serratissima lotta per non retrocedere.

La Juventus vince lo scudetto in volata su un ottimo Napoli

juve scudettoAd inizio stagione sembrava che Inter e Napoli potessero interrompere il dominio dei bianconeri, che nel corso dell’estate 2017 avevano lasciato partire Leonardo Bonucci, Dani Alves ed Evrà, perdendo alcuni giocatori di esperienza che avevano firmato i successi degli ultimi anni. Alla corte di Allegri erano arrivati il giovane talento viola Federico Bernardeschi, Blaise Matuidi e Douglas Costa, tre giocatori acquistati guardando al futuro, sui quali la società bianconera ed il tecnico livornese hanno deciso di puntare.

Ad inizio campionato Juventus e Napoli inanellavano una serie di 6 vittorie consecutive. I bianconeri poi si inceppavano, mentre la squadra di Sarri continuava a correre, arrivando a quota 8 successi consecutivi e firmando ben 31 punti nelle prime 11 partite di campionato. Ma la Juventus non mollava, ed alla fine del girone di andata le due squadre si ritrovavano staccate di un solo punto in classifica: Napoli 48, Juventus 47.

La Juventus iniziava il girone di ritorno con 9 vittorie consecutive, grazie alle quali riusciva a superare i partenopei, prendendo 4 punti di vantaggio che manteneva fino al giorno dello scontro diretto, che si sarebbe giocato all’Allianz Stadium (85 punti per i bianconeri, 81 punti per i partenopei). E’la 34^ giornata di campionato, ed il Napoli riesce nell’impresa di sconfiggere la Juventus a Torino (0-1 il finale), riducendo il gap dai bianconeri ad 1 solo punto. Ma nella giornata successiva la squadra di Allegri riesce a vincere a S.Siro contro l’Inter (3-2 il finale in favore dei bianconeri), mentre il Napoli incassava una sonora sconfitta sul campo di Firenze (3-0 il finale in favore dei viola), dicendo praticamente addio ai sogni di gloria. Con sole 3 giornate di campionato da giocare la Juventus si ritrova nuovamente con un vantaggio di 4 punti nei confronti dei partenopei e mette in cassaforte lo scudetto nel corso della penultima, quando grazie al pareggio a reti bianche all’Olimpico sulla Roma ottiene la matematica certezza della vittoria dello Scudetto.

Le qualificate per le coppe europee

coppe europeeAlle spalle di Juventus e Napoli la lotta per un piazzamento europeo è stata molto accesa. A giocarsi i due posti rimanenti in Champions League c’erano le due squadre romane, Roma e Lazio, e l’Inter di Luciano Spalletti. I nerazzurri avevano iniziato nel migliore dei modi la stagione, ritrovandosi addirittura in testa al campionato tra la 15^ e la 16^ giornata di campionato. Ma una serie negativa di 7 partita, nelle quali Icardi e compagni riuscivano ad ottenere la miseria di 5 punti, metteva fine ai sogni di gloria dei nerazzurri. Le 3 squadre viaggiavano a braccetto per tutta la seconda parte della stagione, con le due romane che sembravano avere qualcosa in più rispetto ai nerazzurri.

Alla fine era la Roma a conquistare il 3° posto finale in campionato. I giallorossi allungavano il passo nelle ultime giornate e terminavano la stagione con ben 77 punti al loro attivo.

Per l’ultimo piazzamento in Champions League la spuntava l’Inter, che nel corso dell’ultima giornata riusciva a vincere lo scontro diretto contro la Lazio allo stadio Olimpico. Le due squadre si presentavano all’ultima sfida con i biancocelesti in vantaggio per 3 punti. La Lazio andava in vantaggio per 2-0, ma una rimonta strepitosa permetteva all’Inter di ribaltare il risultato e di battere i biancocelesti per 3-2. La squadra di Spalletti agganciava così la Lazio in classifica, superandola per i risultati degli scontri diretti.

Il 5° posto della Lazio relegava i biancocelesti in Europa League, competizione per la quale erano disponibili altri due posti. Alla fine la spuntavano Milan ed Atalanta, che nella volata finale riuscivano ad avere la meglio sulla Fiorentina. La squadra viola, dopo il dramma della morte di Astori, era tornata a sperare in una qualificazione europea, ma le due sconfitte maturate nelle ultime due giornate hanno relegato i viola all’8° posto, alle spalle di Milan ed Atalanta.

La lotta per la retrocessione

serie bNella prima metà del campionato si è capito subito che il Benevento non avrebbe avuto nessuna chance di salvezza in campionato. La squadra neopromossa infatti ha chiuso il girone di andata con soli 4 punti all’attivo, che sono diventati 21 alla fine del girone di ritorno. Con il Benevento è retrocesso anche il Verona, che nell’anno del suo ritorno in serie A non è riuscita a mantenere la categoria, chiudendo la stagione con soli 25 punti all’attivo.

La lotta per non retrocedere è stata avvincente, ed ha coinvolto diverse squadre che si sono date battaglia nelle ultima giornate. Alla fine è stato il Crotone allenato da Walter Zenga ad avere la peggio, nonostante un buon girone di ritorno da 20 punti. I calabresi hanno pagato il pessimo avvio di stagione, nel quale avevano raccolto la miseria di 15 punti. Sono riuscite quindi a salvarsi l’Udinese, il Cagliari e la neopromossa SPAL, che aveva appena fatto ritorno nella massima serie dopo 49 anni di purgatorio tra serie B e serie C. La squadra allenata da Leonardo Semplici è stata una delle più belle sorprese della stagione chiusa con 38 punti al suo attivo.

Statistiche

Per quanto riguarda le prestazioni individuali, la stagione si è conclusa con Mauro Icardi e Ciro Immobile in testa alla classifica dei marcatori, con ben 29 reti all’attivo. Alle loro spalle, al terzo posto, l’argentino della Juventus Paulo Dybala a quota 22 centri.
La Lazio è la squadra che ha avuto il miglior attacco, con 89 gol fatti, mentre la miglior difesa è stata quella della Juventus che ha subito solo 24 gol. La Juventus ha fatto registrare il maggior numero di vittorie, con ben 30 successi. I bianconeri ed il Napoli sono le squadre che hanno subito meno sconfitte in stagione: 3.

Le due squadre milanesi sono quelle che hanno fatto registrare la media spettatori più alta: oltre 55.000 a partita per i nerazzurri, circa 52.000 per i rossoneri. Al terzo posto il Napoli, con 43.000 spettatori di media, che ha preceduto i campioni d’Italia della Juventus che hanno fatto registrare 39.000 spettatori a partita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *