Notizie Sulle Scommesse Sportive

Come sono andate le scommesse sportive in Italia nel 2018?

Come sono andate le scommesse sportive in Italia nel 2018? Gli italiani si confermano dei grandi amanti del betting sportivo, visto che l’anno che si è appena chiuso ha fatto registrare un incremento della spesa complessiva del 10,8%. Sono aumentate soprattutto le scommesse online, ma anche il gioco in agenzia continua ad essere molto apprezzato dagli utenti.

Ma vediamo nel dettaglio tutti i numeri che riecono a farci capire come sono andate le scommesse sportive in Italia nel 2018. Ricordandoci che l’anno appena trascorso ha avuto una grossa spinta da uno degli eventi più seguiti dagli amanti del betting sportivo, ovvero i Mondiali di Calcio di Russia 2018.

Spesa complessiva

Nel Bel Paese la spesa complessiva delle scommesse sportive ha fatto registrare una spesa di oltre 1,4 miliardi di Euro, che in termini percentuali vuol dire che l’aumento rispetto all’anno precedente è stato del 10,8%. Vi ricordiamo che la spesa complessiva si calcola facendo la differenza tra la raccolta totale (che è stata di circa 10,9 miliardi) e le vincite degli utenti (che nel 2018 hanno superato i 9,4 miliardi di euro).

L’incremento maggiore è stato registrato ancora una volta dal gioco online, che grazie all’ausilio delle ultime tecnologie riesce ad essere sempre più fruibile. Nel 2018 infatti la spesa complessiva delle scommesse online è salita del 15,3%, portando nelle casse delle agenzie di scommesse sportive oltre 640 milioni di Euro.

Continua la sua crescita anche il volume di gioco delle agenzie di scommesse sportive. Nel 2018 la spesa in questo settore è salita infatti di ben 840 milioni di Euro, con un incremento del 7,5%.

Nel mese di dicembre però l’Italia ha chiuso con un calo della spesa complessiva rispetto allo stesso mese del 2017. Il trend negativo ha colpito in particolar modo il gioco in agenzia, ma è diminuito anche il volume del gioco online.

Le quote di mercato delle scommesse online

La spesa per le scommesse sportive online è stata di 643,2 i milioni di Euro. La ripartizione della spesa ha visto il dominio di due operatori di mercato, che assieme hanno superato la quota del 30% delle quote di mercato. Al primo posto troviamo infatti Bet365, che nel 2018 ha “preso” il 16,32% degli utenti online, seguita da Sks365, che si è fermata al 14,65%. Alle loro spalle si conferma Snaitech, che anche quest’anno è andata in “doppia cifra” superando la quota del 10% (la quota dell’operatore italiano è del 10,4%). Subito giù da questo podio virtuale troviamo altre due agenzie di scommesse online storiche nel nostro paese come Eurobet (8,69%) e Sisal (7,67%).

Come sono andate le scommesse sportive in Italia nel 2018?
Come sono andate le scommesse sportive in Italia nel 2018?

Le quote di mercato generali

Il dato finale del 2018 ci parla di una spesa di ben 1.484 milioni di Euro per il settore delle scommesse sportive. Nel 2017 la spesa complessiva era stata invece di 1.337 milioni di Euro. Il valore della crescita in percentuale è stato quindi del 10,8%.

Il leader delle scommesse sportive in Italia è stato Snaitech, che ha fatto registrare una quota del 13,9%. In totale sono stati gli operatori che hanno superato la “barriera” del 10%. Al secondo posto infatti troviamo Sks365 con il 12,03%, Eurobet con l’11,93%, Lottomatica con il 10,06% ed infine Sisal con il 10,04%. Alle loro spalle si è posizionato invece il gruppo Gamenet/Intralot/Goldbet, che ha raggiunto una quota del 9,8% (bisogna considerare però che Goldbet è antrata a far parte del gruppo dal mese di agosto 2018).

Le previsioni per il 2019

Prevedere cosa potrà accadare nel 2019 non è molto semplice, visto che il primo gennaio 2019 è entrato in vigore il Decreto Dignità. Potrebbero cambiare diverse cose rispetto al passato, ma per capire quale potrà essere l’andamento del mercato bisognerà aspettare i primi mesi dell’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *