Gioco online: una spesa di oltre 1,84 miliardi di euro
Scommesse

Gioco online: nel 2019 la spesa per le scommesse sportive è stata di 725,6 milioni di euro

Nel 2019 gli italiani hanno speso 725,6 milioni di euro nelle scommesse sportive online. In totale nel Bel Paese la spesa del gioco d’azzardo è stata di oltre 1,8 miliardi di euro.

Ancora una volta gli italiani si confermano dei grandi appassionati di gioco d’azzardo. Il mercato online nel 2019 ha mossa ben 36,4 miliardi di euro, ma la spesa reale alla fine dei 12 mesi è stata di poco superiore agli 1,8 miliardi di euro. Ci sono molte categorie che fanno parte del gioco d’azzardo online, ma i settori trainanti sono le scommesse sportive ed i famosi giochi di abilità, che insieme valgono circa il 92% della spesa dei giocatori italiani.

Vediamo nel dettaglio quanto e come hanno giocato gli italiani

Gioco online: 36,4 miliardi di euro giocati 

Gli italiani sono un popolo di giocatori d’azzardo. I numeri, in crescita rispetto al 2018, ce lo confermano e ci dicono che nel Bel Paese sono stati giocati oltre 36,4 miliardi di euro nell’arco di 12 mesi. I giochi di abilità online (ovvero casinò e poker) la fanno sempre da padrone, con una spessa complessiva che è arrivata a superare i 26 miliardi di euro. Al secondo posto di questa speciale classifica ci sono le scommesse sportive online, che sono arrivate a superare i 7,7 miliardi di euro giocati.

Ma come ben sanno i nostri lettori i soldi giocati non equivalgono ai soldi spesi. Il 95% di quanto speso nel settore dell’online infatti è ritornato nelle tasche dei giocatori (in totale 34,5 miliardi di euro). Gli italiani comunque alla fine hanno speso oltre 1,8 miliardi di euro per uno dei loro passatempi preferiti. Una cifra che inesorabilmente continua a crescere, con il settore dell’online che non ha risentito minimamente delle norme introdotte dal Governo sul gioco responsabile.

Gioco online: una spesa di oltre 1,84 miliardi di euro
Gioco online: spesi 725,6 milioni di euro nelle scommesse sportive

Gioco online: una spesa di oltre 1,84 miliardi di euro

Se dai 36,4 miliardi di euro giocati si tolgono i circa 34,5 miliardi di euro vinti dagli italiani, si ricava la cifra della spesa reale del gioco d’azzardo online, che equivale a 1,8 miliardi di euro. Le scommesse sportive a quota fissa, insieme ai giochi di abilità (casinò e poker), sono quelle che incidono maggiormente su questi numeri. Queste due categoria infatti se sommate valgono circa il 92% della spesa dei giocatori italiani. Il 2019 in Italia ha fatto segnare anche un dato molto particolare dai Concorsi Pronostici Sportivi, più comunemente conosciuto come Totocalcio, che ha chiuso l’anno con più vincite (875 milioni) di quanto speso (757 milioni).

Per quanto riguarda le scommesse sportive online, rispetto agli 1,48 miliardi fatti registrare nel 2018 c’è stata una crescita importante della spesa. Tra le agenzie online che operano in Italia quella che ha fatto registrare la spesa più alta per i giocatori è stata bet365, che ha chiuso il 2019 con un guadagno lordo pari a 113 milioni di euro. Al secondo posto troviamo invece SKS365, che ha fatto registrare 94,1 milioni di euro di entrate. Sul gradino più basso del podio di questa speciale classifica c’è Snaitech: l’operatore italiano ha chiuso con un guadagno di 88,2 milioni. Subito fuori dal podio troviamo invece Eurobet con 71,5 milioni di euro.

Ecco qua di seguito la classifica della spesa degli italiani nel gioco d’azzardo online:

  • Giochi di abilità (casinò e poker) 978,2 milioni di euro
  • Scommesse sportive 725,6 milioni di euro
  • Bingo 34,8 milioni di euro
  • Scommesse virtuali 29,7 milioni di euro
  • Lotto e 10eLotto 29,7 milioni di euro
  • SuperEnalotto 18,6 milioni di euro
  • Scommesse ippiche in agenzia 13,0 milioni di euro
  • Betting Exchange 8,9 milioni di euro
  • Gratta e Vinci 7,2 milioni di euro
  • Ippica Nazionale 5,1 milioni di euro
  • Altri 2,6 milioni di euro

Gli incassi dello Stato

Più gli italiani giocano e più lo Stato incassa. Il 2019 è stato un anno molto positivo da questo punto di vista per l’Italia, che si è ritrovata in cassa oltre 470 milioni di euro grazie agli appassionati di gioco d’azzardo online. Anche in questo caso la maggior parte degli introiti derivano dai Giochi di abilità, che valgono da soli oltre 240 milioni di euro di entrate per il nostro paese. Anche in questa classifica la seconda posizione è occupata dalle scommesse sportive, con 174 milioni di euro che sono stati versati nelle casse dello Stato.

Ecco la top 5 gli introiti dello Stato suddivisi per le varie tipologie di giochi online nel 2019:

  • Giochi di abilità (casinò e poker) 243,9 milioni di euro
  • Scommesse sportive 174 milioni di euro
  • SuperEnalotto 13,7milioni di euro
  • Lotto e 10eLotto 12,4 milioni di euro
  • Bingo 10,8 milioni di euro

Le regioni italiani più attive

L’ADM, Agenzia Dogane e Monopoli, ha reso noti anche i dati geografici sulle scommesse del 2019. Come ogni anno la Campania che si conferma in testa a questa classifica con una spesa di oltre 197 milioni di euro. Segue, molto staccata, la Lombardia, che nonostante il suo elevato numero di abitanti si è fermata a 104 milioni di euro di spesa. Il gradino più basso del podio in questo caso tocca alla Puglia, con una spesa di 90 milioni di euro, quindi meno della metà della Campania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *